La legge 50 dell’11 febbraio 1971, definisce la navigazione da diporto “quella effettuata a scopi sportivi o ricreativi dai quali esuli il fine di lucro”.

Ai fini della predetta legge sulla nautica da diporto, 11 febbraio 1971 n. 50, e successive modificazioni, le costruzioni destinate alla navigazione da diporto sono denominate:

Unità ogni costruzione destinata alla navigazione da diporto;

Nave ogni costruzione destinata alla navigazione da diporto avente lunghezza superiore a 24 metri

Imbarcazione ogni unità destinata alla navigazione da diporto avente lunghezza superiore a metri 10 e non superiore a 24

Natante ogni unità da diporto avente lunghezza non superiore a metri 10 indipendentemente dal tipo di propulsione

Le due ultime categorie rappresentano comunemente il piccolo diporto.